9 Donne (e 1 Uomo) Condividere le Loro Peggiori Slut-l’Umiliazione Storie a Amber Rose SlutWalk

“Si tratta di un abito — non è un sì!” potrebbe essere sentito in tutta la strade del centro di Los Angeles sabato, dove centinaia di donne (e alcuni uomini!) sono scesi in strada per Amber Rose SlutWalk sabato. (Secondo Ambra PR del team, ci sono stati circa 2,800 persone presenti.) I sostenitori della sua causa, che mira a porre fine alle slut-l”umiliazione e la vittima accusando, tra le altre cose, ha avuto parole come “slut”, “la cagna” e “puttana”, scritto attraverso i loro corpi mentre le scelte di moda variava da top a triangolo e nipple pasties a nulla, ma la pelle nuda. Ma anche se molti corpi femminili erano su tutto il display, il messaggio a coloro che guardando chiaro e forte: “l”Abbigliamento è un”opzione — stupro non è.”

Vestita di stivali alti e un corpo avvolgente abito-sottoveste, Ambra ha ringraziato i suoi sostenitori e ha promesso loro un giorno di festa prima di guidare la folla a Pershing Square, dove c”era il twerking di “Bootylicious,” polo di danza, sfilate di moda, e le parole di responsabilizzazione da SlutWalk fondatore Heather Jarvis. “Penso che questo movimento è più circa la necessità e meno scelta perché siamo qui a combattere per la nostra vita,” ha detto. “Stiamo divertendo a farlo. Ma questi problemi sono reali.”

Qui, nove donne (e un uomo) ha parlato di Cosmopolitan.com su come slut-l”umiliazione ha avuto un impatto su di loro e perché si deve interrompere.

1. Amanda, 26

David Zentz

“Ero al college, quando ero una vittima di violenza sessuale. Il mio assaulter stato quello che si è messo in testa che il motivo per cui ha aggredito me è a causa del modo in cui ho guardato. Era attratto da me e sentivo che lui potesse prendere tutto quello che voleva. E ho usato per modello — [sono stato] stato pagato per essere bella, e poi la stessa ragione, [ero] una vittima della mia bellezza. [Ma] non importa quello che si assomigliano, quello che si indossa, e come gli altri ti percepiscono; non è mai OK per violare qualcuno. Succede tutto il tempo, e questo è il motivo per cui deve essere parlato. E qualcosa deve essere fatto. La mentalità deve cambiare.”

2. Taryn, 26

David Zentz

“Questo è per me causa di violenza sessuale. Quando ero al liceo, sono stata violentata. Ero slut-vergogna, perché, “Oh, è solo fatto un ho e quindi si è meritato. E sei sdraiato su di esso.” È incasinato con la mia autostima un sacco, la mia autostima, e ci sono voluti un sacco di lavoro e la terapia e la buona gente intorno a me per aiutare a portare me. E un sacco di resistenza. E un sacco di persone non hanno anche che il supporto, quindi è importante per me parlare di giovani, di donne o di scuola superiore, i giovani che potrebbero essere passati attraverso e condividere la mia storia con loro.”

3. Angelique, 23

David Zentz

“Mi sento come se non riesco nemmeno a camminare al di fuori di casa mia senza essere suonò o sgridato o chiamato, come un slut per indossare pantaloncini corti. Fuori fa caldo. Sei in California. Si desidera indossare pantaloncini, e non dovrei avere paura di andare fuori. Queste persone dicono che si tratta di complimenti, ma per noi, in realtà ci rende davvero ansia e paura, perché da quando avevo forse nella scuola media, ho sempre sentito come se avessi bisogno di nascondere il mio corpo. Anche se è solo la mia auto normale.”

4. Alyssa, 23

David Zentz

“[In high school] mi ricordo che c”era un rumor dove ho dato a qualcuno un colpo di posti di lavoro in un ristorante Mcdonald”s, che è stata completamente non è vero. E io ero come, “Come ti vengono queste cose?” Si sta andando fuori del vostro modo di creare una storia su di me … mi ha fatto sentire triste, perché anche alcuni miei amici dicevano. E vorrei smettere di fare quello che stavo facendo perché mi sentivo così male su di me, perché la gente mi fa sentire come se fossi sporco. Quando, davvero, non credo che io sono sporchi. Io sono qui. Questo è me. Basta prendere me per quello che sono. Mi ci sono voluti anni per arrivare a questo punto. Ho avuto una bassa autostima. Ora non mi importa cosa dice la gente.”

5. Chelsea, 24

David Zentz

“Quando ero a scuola, ho avuto un ragazzo che mi dicono che sapevo che stavo per essere un slut in alta scuola solo perché ho indossato un vestito e una gonna e un top halter una volta. [Mi sentivo] come merda. Vergogna. Siamo stati a una partita di basket, e ha detto davanti a un gruppo di persone troppo. Ho letteralmente ricordo di andare a casa e di essere come, “OK. Non posso mai essere un slut. Non potrò mai essere un slut.” [Sono stato] 12. Non avevo mai baciato qualcuno o qualcosa. Mi ricordo di essere in imbarazzo, e mi mettevo nei guai per i vestiti a scuola ogni tanto un po ” troppo. Come, se ero con le mie spalle o qualcosa del genere. E mi sarei chiamato fuori per in classe una volta, di fronte a tutti. E ho pianto davanti a tutti.”

6. Corey, 29

David Zentz

“Sono venuto a supporto [Chelsea, sopra]. Ho pensato che questo potrebbe essere un”esperienza interessante, così mi sono iscritto. Io di solito non appendere fuori a proteste come questa, ma credo che la causa sia importante. Ero in una fraternità in un college, e non ho personalmente testimonianza di questo, ma ho sentito la storia: C”era una diversa fraternità che aveva un capitolo di domenica. E ogni domenica, si sarebbe chiedere a chi ha dormito con una ragazza in particolare. E qualcuno ogni settimana hanno alzato la mano. E hanno sempre menzionato il suo nome, e io ero come, “Beh, questo è di merda.” Si parla di cose del genere e portarlo in una sorta di imbarazzante. Che è praticamente come sfacciatamente porca-l”umiliazione, come si può ottenere. Non credo che si potrà mai ottenere completamente liberarsi di [mentalità che permette di slut-umiliare], ma io credo che sia importante per gli uomini di essere più informati sulle cose che le donne occupano, e il modo in cui sono percepiti e il modo in cui si desidera essere percepita.”

7. Sarah, 19

David Zentz

“Ho usato per prendere l”autobus ogni giorno per il balletto nella scuola media, e a volte mi piacerebbe essere come indossare un body, ma [con] un abito su di esso. E mi ricordo ogni singolo giorno, su mezzi di trasporto pubblico, gli uomini non sarebbero fischi me, o dire, con commenti offensivi, o farmi provare e nelle loro auto se stavo camminando per la strada. E avevo 12 e 13. Come, mi ha letteralmente lì solo per motivi artistici. Non solo mi ha fatto sentire incredibilmente pericoloso più di ogni altra cosa, di cui n. 12-anno-vecchia ragazza dovrebbe sentirsi. Ora, io verso di schiena o qualsiasi altra cosa. Ma come un 12-anno-vecchio, stavo solo cercando di fare quello che mi è piaciuto, e così mi ha fatto sentire davvero svalutato. Mi sentivo come un pezzo di carne”.

8. Tanjanae, 27

David Zentz

“L”altra sera, io e i miei amici di andare fuori. Ci sono sei di noi. Siamo in VIP. Stiamo avendo un grande momento, twerking e quant”altro. Questo figlio di puttana inizia a diffondere il ghiaccio a noi — letteralmente, gettando ghiaccio a noi. Chiamando i nomi. Non abbiamo idea di chi sia questo tizio. Quindi, che facciamo? Continuare a ustmamò. Non c”è umiliazione queste troie. In un primo momento, ci siamo un po ” incazzato, ma poi ci siamo detti, “sai una cosa? Lui è un cazzo di cazzo. Non ci è venuto qui a preoccuparsi di come si sente. Siamo venuti qui per avere un buon tempo.” Così abbiamo continuato ad avere un buon tempo. E abbiamo visto che il ragazzo dopo, camminando con il suo cazzo di sé, perché non sono nessuno per appendere fuori con, perché era una doccia.”

9. Esmeralda, 22

David Zentz

“Qualche ragazzo mi su Instagram in modo casuale e ha voluto prendere me. Non ho risposto, così ha iniziato a commentare tutte le mie foto, “Slut, cagna” … solo perché non ho risposto al suo messaggio. Non sapevo come reagire. Ma ero come, “Cosa diavolo? Qual è il suo problema?” Come, non so nemmeno voi. Come si fa ad avere così tante emozioni su di me non risponde al tuo messaggio? Ero un po ” spaventata, ma non troppo — ho detto al mio amico, così ho saputo che altre persone lo sapeva.”

10. Marisa, 23

David Zentz

“Mi ricordo di quando avevo 13 anni, stavo camminando lungo una strada con il mio amico. E un auto ha iniziato clacson e ci segue. E perché lui non si è accorto di quello che stava facendo, si è imbattuto in un”altra auto. Ho sentito scioccato che qualcuno potesse davvero pensare che egli aveva il diritto di invadere il mio spazio. Penso che quando ho iniziato l”università, e ho preso i miei primi studi sulle donne di classe, mi sono reso conto che non dovevo vergognarmi di quello che indosso, come mi aspetto. Io sono forte e bella.”

Correzione: L”articolo precedentemente attribuito erroneamente di Amanda e Taryn citazioni. Inoltre è stato aggiornato per includere il numero stimato di partecipanti, come previsto dalla Amber Rose team di PR.

Lascia un commento