Che cosa È Come di essere Licenziato

Leggi di Chloe precedente post qui.

Quando ho scalato il Brantleys” scala, Paolo diritto sui miei tacchi a spillo, la mia paura più grande era che Nicole sarebbe — come Paolo aveva insistito — essere addormentato. Il mio grosso drammatica ingresso fallirebbe orribilmente, lei dovrebbe essere arricciati in una palla sotto la loro $10,000 piumino. Per non parlare, ho visto Nicole subito dopo si sveglia. Si tratta di un spaventoso vista, i suoi artigli e le zanne che mostra, sputando veleno su chiunque tra lei e una tazza di caffè. Qualsiasi confronto avevo previsto sarebbe perso nella sua rabbia e il mio turbamento del suo sonno.

Ma quando ho spinto aprire una delle due porte conduce al master suite, il letto era vuoto, Nicole seduto vicino alla finestra, in una veste, la sua testa verso il basso, le dita che si muovono sullo schermo del suo telefono. Era probabilmente email me una grande lista di cose da fare, riempire la mia casella di posta con punti esclamativi e maiuscole ESIGENZE. Si voltò quando ho fatto un passo, un sorriso sul suo viso. Un sorriso che scomparve rapidamente.

“Che cosa stai facendo qui?”

Ho chiuso velocemente la porta dietro di me, capovolgendo il dispositivo di chiusura, di Paulo jiggle del manico inutile. “Paolo è qui.” Ho detto in fretta, il mio sfacciato fiducia scivolare nel volto di Nicole abbagliamento.

“Sono ben consapevole di questo, Chloe.”

“Perché?” Era più semplice il confronto che ho potuto fare.

Si alzò e di fronte a me, le sue braccia incrocio davanti a lei ben avanzata petto. “Sei una donna adulta. Presumo che si può capire.”

“Ma Clarke.” Ho tenuto la mia terra e guardò direttamente negli occhi.

“Io non sto a spiegare me stesso a voi. Non so nemmeno perché sto parlando con te.” Indicò la porta. “Get out”.

“No.” Rimasi fermo come una ragazza può stare in cima ridicolmente alte zeppe. “Io non sto facendo questo più. Io non posso guardare Clarke in faccia e sapere a tutti cosa sta succedendo.”

“Guarda Clarke in faccia?” Ha fatto un passo più vicino, il suo viso come brutto che io abbia mai visto. “Clarke è mio marito, e sono un assistente. Non si deve guardare in faccia a tutti. Il vostro compito è quello di coprire per me, proteggere il mio culo, mentire, imbrogliare, rubare, se è quello che ci vuole!”

“Non più.” Ho scosso la testa e — dentro — stavo tremando. Da dietro di me, Paolo battevano sulla porta. “È lui—” mi indicò dietro di me, “la pena di perdere Clarke?”.

I suoi occhi guizzavano verso la porta, poi di nuovo me. Affondò un po”, guardando più giovane e più vulnerabile di quanto avessi mai vista prima. “Non sono sposato, Chloe. Non hai capito. Un uomo non in grado di soddisfare ogni esigenza di…” e, altrettanto velocemente, come lei aveva iniziato ad aprirsi a me, che si taglia fuori e raddrizzò le spalle. Renarrowing i suoi occhi, fissò su di me.

“Get out”. Nicole ripetuto. “E non tornare indietro.”

Rimasi lì, al centro della sua camera da letto opulento, Chanel spolvero giocoso la punta delle mie scarpe, e non fece nulla per un lungo momento, i miei occhi partecipazione di Nicole. La donna non ha esitato a quegli occhi azzurri, nessun dubbio, nessun senso di colpa. E infine, dopo aver raggiunto fino a dare il Chanel una finale in pet, ho camminato fuori.

Lascia un commento