Ho Imparato nel Modo più Duro Perché Avete Bisogno di controllare il Vostro Allacciamenti

Leggi di Chloe precedente post qui.

“Hey.” Carter sorrise e qualsiasi nervi avevo visto lui si sciolse.

“Hey.”

“Going down?” Il suo sorriso allargato e ho riso.

“Sì.” Ho fatto un passo su, i miei occhi, indugiando sui suoi jeans scuri e indossato nero V-collo. “Dove stai andando?”

“Per prendere qualcosa da mangiare.” Egli si appoggiò contro il lato dell”ascensore e incrociò le dita. “Si?”

“Solo l”incontro con alcuni amici.” Che giocherellava nervosamente con il mio telefono nelle mie mani. “Sono in un oyster bar a pochi isolati. Se vuoi, puoi unirti a noi.” Mi si strinse nelle spalle, come non mi importava più di tanto.

Ha graffiato la parte posteriore della sua testa. “Non voglio interrompere una serata tra amiche o niente…”

Ho riso a che, le porte dell”ascensore di apertura. “No. Per favore. Potrai salvare mi da un imbarazzante terza ruota. Mi annoiavo, il mio amico Joey è su una data, ora sto per crash”. Ho fatto un passo fuori l”ascensore. “Saresti mi fa un favore,” ho aggiunto.

Aprì la porta da me. “Se sei sicuro, allora sì. Mi piacerebbe. È Kumamoto?”

Io annuii. “Sì, lo sai?”

“Sì.” Ha guidato me e punta in avanti. “In questo modo.”

Ho seguito la sua guida, passo sul marciapiede e attraversare una strada laterale. Mentre ci siamo spostati, ho tirato fuori il mio telefono e mandato un sms di Joey.

Io mi sto portando qualcuno. Comportarsi.

Lui: ooh, divertente. Lei è calda?

Me: Sì, è caldo.

Lui: non mi si comportano male con le donne.

Ho bloccato il mio cellulare nella mia tasca posteriore e sorrise oltre a Carter. “Volevo solo dare loro le teste.”

“Quindi stiamo bene?”

Non sapevo se “buono” potrebbe mai descrivere una situazione con la mia one-night stand, Joey Plazen, una donna di mistero e di me, ma era l”unico aggettivo che avevo, così ho incollato un coraggioso sorriso sul mio volto. “Sì, sì, sì. Stiamo bene”. Mi sono imbattuto leggermente, il mio tallone di prendere una crepa, e si è avvicinato, per offrire il suo braccio, e ho attaccato, pendente su di lui. Ho ripreso il mio piede, ma rimasto attaccato, la mia mano confortevole nella piega del suo braccio. Si sentiva bello avere qualcuno a cui appoggiarsi. A piedi attraverso la città di notte, e non preoccuparsi di angoli bui o discutibile estranei. I falsi allarme e abbracciò il suo braccio stretto. “Non mi permette di dimenticare,” ho detto. “Ho la tua chiave di riserva.”

Egli guardò in basso. “Mai a trovare la tua borsa?”

“No. Appena ho un giorno di riposo, vado a correre giù e file di report. Ma ho avuto una copia del tuo, così sto bene.” Ho sorriso fino a lui. “Cercherò di nascondere un ricambio così da non disturbare la prossima volta”.

“Non ho davvero mente il fastidio.” La sua voce aveva approfondito un po ” e io arrossì, guardando giù a i miei tacchi.

“Vi avverto Joey — il mio amico siamo riunione”. Mi precipitai in materia di cambiare prima è andato da un po ” scomodo da full-out strano. “Lui è un attore. Joey Plazen. E “… e ” che lui è. Il mio amico.” Mi guardò nervosamente, non certo la sua reazione. Non avrei nemmeno parlato in anticipo, dovrebbe avere solo casualmente li presentò come Joey non era la Star del Cinema del Secolo. Ma con la mia fortuna Carter sarebbe andare tutti fanboy su di lui e se era il caso, ho bisogno di avere alcune preavviso.

“Joey Plazen?” I suoi passi rallentati. “Questo è il tuo amico?”

“Sì, sì, sì. Lavoriamo insieme”.

Egli si strinse nelle spalle. Rise un po ” e continuò a camminare. “OK.”

Ho lasciato andare il suo braccio quando siamo arrivati a posto. “Joey dice che sono sul ponte posteriore,” ho mormorato a lui come ci siamo spostati in mezzo alla folla, che sembrava di spessore, per un giorno feriale. Ho capito perché quando siamo arrivati al ponte posteriore ingresso, due grosse guardie di sicurezza blocco porta. “Il ponte è chiuso.” Uno ha detto seccamente.

Mi guardai in basso a Joey testo e interiormente gemette. Sugartits è la password di lettura. Alzai gli occhi e alzò lo schermo, mostrando di guardia, rifiutando di esternare la parola di codice e giocare Joey stupido po ” di gioco.

La guardia annuì e salutò noi attraverso, chiudendo la porta dietro di noi e sono stati improvvisa tranquilla, i miei tacchi sul ponte forti come siamo saliti su per le scale verso il ponte.

Ho visto Joey prima di lui ci ha visto, lui e una rossa con la schiena a noi, Joey mano sul suo culo, la bocca al suo orecchio e ho tossito forte come ci siamo avvicinati. Si voltò, alzando una birra. “Chloe!”, ha esultato, un passo in avanti e abbracciare me. Quando si voltò per Carter, la sua mano si è congelato a metà stretching, il suo volto di serraggio, il primo riconoscimento, poi in rabbia. “Carter.” Lasciò cadere la mano. “Cazzo cazzo.”

La mia introduzione a la rossa si fermò, la mia testa gira, e mi fissò Joey, poi al Carter, in stato di shock.

Lascia un commento