I miei Genitori Sono i Miei Migliori Amici, e per questo Motivo ho Dovuto allontanarsi Da Loro

Vengo da una famiglia che è quasi assurdamente affiatato. Io sono figlio unico e i miei genitori hanno lottato con infertilità per un lungo periodo di tempo prima di venire nella loro vita. Per questi motivi, e molti altri, che sono al di là di devoto e protettivo con me.

Per parte mia, mi sono impegnata per i miei genitori, come lo sono per me. Io volo a casa circa una volta al mese per trascorrere una settimana o giù di lì con loro (lavoro a distanza) e non riesco mai a capire quello che i miei amici significa quando dicono di avere “annoiato” o “ansia” quando fanno visita ai loro genitori per più di un paio di giorni. I miei genitori sono i miei migliori amici. Sono sempre stati — e per questo avevo bisogno di allontanarsi da loro, quando sono andato al college.

Mentre la maggior parte dei miei compagni di classe sono stati incontri, andare alle feste, e appendere fuori al centro commerciale con i loro amici, ho trascorso la mia adolescenza, per socializzare con i miei genitori più di chiunque altro. Non è che non ho amici — non sono mai stato molto popolare, ma non riuscivo a mangiare da solo ogni giorno. Mi sono trovato a sentire come mi piacerebbe andare a cena e un film con la mia mamma e papà sulla maggior parte delle notti di sabato.

Non ho mai sentito come se avessi perso più come uno studente di scuola superiore — in qualche modo ho sempre saputo che il mio piccolo liceo privato non era il posto dove mi piacerebbe fiore socialmente, ma verso la fine del liceo, ho iniziato a capire che qualcosa doveva cambiare. Ho avuto un momento difficile cercando di capire dove i miei genitori chiuso e ho iniziato. Sapevo che se volevo venire nella mia socialmente, avrei bisogno di farlo io.

La mia prima esperienza lontano da li è stato un errore clamoroso. Ho trascorso un mese in un programma accademico durante l”estate tra junior e senior anni di liceo. Ero così sola e depressa che ho trascorso la maggior parte delle notti binge mangiare il ramen noodles e gli Oreo mia mamma inviati nel suo settimanale pacchetti di cura. Ancora, quando era il momento di applicare al college, ho saputo che ho avuto per due opzioni: avrei potuto ottenere di distanza dai miei genitori, duro fuori, e il rischio di cadere piano sul mio viso, metaforicamente parlando … o potrei rimanere vicino a casa.

Per quanto allettante come l”ultima opzione era, sapevo che la mia vita sarebbe come se andassi con quella scelta: mi piacerebbe trascorrere il fine settimana a casa, come ho fatto al liceo. Mi piacerebbe contare sui miei genitori per tutto il modo che ho sempre avuto. Potrei anche finire di tornare con loro e pendolari a scuola ogni giorno, mentre è perfettamente valida opzione per alcune persone, semplicemente non era la collegiata esperienza che ho voluto.

Ho scelto una scuola che era un cinque o sei ore di auto da casa, abbastanza vicino che ho potuto vedere i miei genitori se ho davvero bisogno di, ma non così vicino che avrei potuto correre per loro, a meno che io in realtà bisogno. Ero infelice l”estate prima dell”inizio della scuola. Quando l”orientamento arrotolata intorno, ero così nervoso per essere nuovo per conto mio, ho lavorato su me stesso in un giramenti di testa e nausea, e ha trascorso la notte in un hotel con mia mamma invece nel dormitorio, come previsto.

Ma in qualche modo, quando l”autunno è venuto, l”ho fatta al campus … e io non sono infelice. In realtà, io sono salito. Ho fatto amicizia facilmente, ha fatto bene nelle mie classi, e si sentiva ogni residuo di timidezza che mi aveva portato in giro con me attraverso la high school cadono quasi istantaneamente. Mentre tanti amici del campus erano contare sui loro genitori per la discesa settimanale di generi alimentari, lavanderia, e carrello di loro per appuntamenti, ho capito tutto. Io non tornare a casa ogni fine settimana. Non mi si aggrappano ai miei amici del liceo. Ho fatto una vita per me, e l”ho fatto sulla mia. Può non sembrare molto, ma alla luce del modo in cui sono cresciuto, è abbastanza significativo per me.

I miei genitori sono ancora i miei migliori amici e lo saranno sempre, ma so anche che non dovrebbe essere tutto il mio mondo. Io li danno tanto credito per avermi incoraggiato a lasciare il nido; so che era anche più difficile per loro che per me.

Non so che tipo di persona sarei oggi se non avessi sentito il bisogno di fuggire dai miei genitori quasi 10 anni fa, ma dubito fortemente che sia indipendente striscia ho scoperto come uno studente di college non sarebbe mai emerso.

Sono andato al college per ottenere lontano dai miei genitori, non perché io non li amo, ma perché era la scelta giusta per me. E non mi sono mai pentito di una volta.

Lascia un commento