Io sono Con Lui: passando dal Fantasma di Fidanzati Passato

Io vado a casa per il Ringraziamento di quest’anno. Da casa, voglio dire, dove i miei genitori e mio fratello per bambini sono. Sarà la prima volta che si sente come un lungo, lungo tempo. Hanno ordinato il barbecue per la cena; non vedo l’ora.

Ultimi Ringraziamenti sono stati dispersi. Ho fatto di tutto—un centro popoloso di New York, lungo una spiaggia vuota rurali, Maryland, hunkered in una cabina in West Virginia—ma Josh era la linea. Era la mia famiglia, per gli ultimi quattro Ringraziamenti. Josh, che di recente ha eclissato gli altri e diventare il Grande Ex.

A volte sarò sopraffatto da un flash di ormoni e io penso che la vita non esisteva prima di Dustin. Egli è il principio e la fine, full stop. È tutto vero e sono totalmente sdraiato troppo. Penso alla vita del B. D. costantemente. Quattro anni con Josh. Due-e-un-metà anni con qualcun altro prima. I corpi si muovono, ma i fantasmi rimangono e, accidenti, se quei figli di puttana non è alcuni abusivi. Provare, provare, provare, andare avanti e provare!!! Non si sarà mai cacciarli, non completamente.

C’è la realtà emotiva, ma c’è anche il fisico per prendere in considerazione. Le cose, sai? Così. molto. roba. Josh ed io abbiamo vissuto insieme, e quando mi sono trasferita lontano, che era prima ci siamo lasciati, ho smontato solo ciò che è assolutamente necessario per la mia sopravvivenza e materasso, lampada, libri di cucina, attrezzature da cucina e ha lasciato il resto con lui.

Siamo rimasti amici dopo la rottura, perché nessuno di noi riusciva a tollerare il pensiero di una vita senza l’altra persona. Abbiamo molto più spazio per respirare, e ora che abbiamo fatto prima. Non condividiamo il maggior numero di collegamenti. Non ci FaceTime più. Ci vorranno giorni per come i miei post. Si lancia un buffer e di crescere in un croccante guscio come un modo per essere il vostro. MovinOn.org.

Dustin e io eravamo a piedi fuori la stazione della metropolitana, l’altro giorno, quando il mio telefono squillò. Era Josh. Abbiamo parlato di lavoro e di Ringraziamento (è solo lui e i suoi genitori di quest’anno). In qualche modo abbiamo ottenuto in giro a parlare di tutte le mie cose.

“So che hai detto ti manca la tua tacchi neri, quindi sto mailing,” ha detto Josh. “Immagino che ti manca il tuo altre cose. Come il vostro Domokun onesie.”

Il Domokun onesie è davvero una cosa del genere. Ha un cappuccio. Ho usato per indossare tutto il tempo.

“Non sto dicendo che avete bisogno di venire di farlo ora o niente”, ha continuato, “ma se vuoi, è qui.”

Stavo chiedendo quando Josh stava per portare in su. Lui è ancora il nuoto in la poca vita che abbiamo creato insieme. Non ho idea di come si fa. Appesi alle pareti, che sono una bella melanzana ombra siamo atterrati dopo troppi accese discussioni circa i colori, sono le foto stampe incorniciate, e gli specchi ha trascorso ore e ore in fila. La pietra tavolo abbiamo trovato in un negozio vintage. Il tappeto a righe abbiamo corso da acquistare in un’asta online.

Che fa tutto parte? Non avevo ho già lasciato andare?

La verità è che io non avevo. Non sono stato in grado di affrontare qualsiasi di esso. Quando ho spinto il mio materasso U-Haul lungo con il mixer stand per la sua mamma mi ha dato e uno stupido traballante sedia manca una vite, sapevo di avere a che fare con la roba a un certo punto, ma non ero in procinto di farlo.

Quando sono tornato il weekend per visitare lui quando eravamo ancora insieme, non ho dovuto pensare a cosa fare con le mie cose, perché era solo bello avere loro di diritto, in cui saremmo sempre stati. Josh incluso. Josh soprattutto.

Tutto intorno la rottura, non abbiamo mai detto nulla su la montagna di merda che ho sospeso in ogni angolo. Ci sono scatole di libri in cantina unità di archiviazione, cappotti di lana in sala, ripostiglio, un incrociatore in bici in camera che non riuscivo a ricordare il codice di accesso, ma che Josh potrebbe. Il Domokun onesie.

Ha parlato di cose ad alta voce, totalmente dolcemente, e io non sono ancora pronto. Se sono tornato e ho tutto, vorrebbe dire mi piacerebbe districati. Vorrebbe dire che nulla era vincolante noi più insieme. Vorrebbe dire che era davvero la fine.

Si scopre che non sono i fantasmi, che non lascerà. Scopre che è per me che non lo consentono.

“Ti manca Josh?” Dustin ha chiesto quando ho ricevuto il telefono.

Un cenno. Faccio.

“Ho capito, se si vuole andare di nuovo a lui,” ha detto.

Ero sconcertato. Che cosa sulla terra?

“Beh, se si ama qualcuno, si sono libero, giusto?”

Dustin stava parlando di noi (omgomgomgomgomgomg ha usato L word! Ufficialmente non ufficialmente, ma ancora! Di questo parleremo più tardi!), ma ho sentito molto forte e subito che io non voglio Dustin intenderci, non in meno, non ora, non mai.

Ma il punto è stato preso. Se amo Josh, dovrei lasciarlo libero. Un giorno, presto, sarò pronto a lasciarlo andare. Incrociamo le dita.

Leggi Helin precedente “io sono Con Lui” colonne qui, qui e qui.

Lascia un commento