Nuovo Studio Mostra Perché la FIV non Sempre Funziona

Per le coppie che hanno difficoltà a concepire, la fecondazione in vitro (IVF) può essere un costoso e complicato processo, uno che non è garantito il funzionamento. Ma un nuovo studio potrebbe avere bloccato perché il processo funziona solo circa un quarto del tempo.

In un nuovo studio, pubblicato sul Journal of Cell Science, i ricercatori presso l”Università di Manchester concentrati su un aspetto della fecondazione in vitro, che spesso non riesce — l”impianto di un ovulo fecondato in utero. La maggior parte embrione perdite si verificano durante questa fase.

Gli scienziati hanno notato che le donne che cercano e non riescono più volte per l”impianto di una FIVET embrione hanno molecolare tratti in comune. Queste donne tendono ad avere livelli alterati dei microRNA nella loro endometrio, la mucosa della parete uterina, in cui l”embrione si impianti.

Che microRNA molecola, i ricercatori hanno trovato, inibisce una proteina cruciale chiamato IGF1R crescita durante i quattro giorni della finestra di un embrione può stick verso l”utero. Senza che la proteina, FIV è meno probabile che il lavoro.

Se la scienza è ancora estremamente fasi iniziali, i ricercatori dicono che potrebbe essere una grande svolta per il torbido mondo della fertilità della scienza. Se un farmaco può essere creato per inibire il microRNA molecola, embrioni potrebbe impianto più facilmente in utero, riducendo drasticamente il tasso di fallimento di FIV.

“Ripetuti cicli di fecondazione in vitro sono stressante e può essere costoso, troppo,” piombo il ricercatore John Aplin detto in un comunicato stampa. “Maggiore comprensione dei meccanismi che controllano il successo o il fallimento può portare direttamente a trattamenti di fare cicli di fecondazione in vitro più efficiente in modo che le coppie sterili possono iniziare le loro famiglie.”

Lascia un commento