È Possibile Essere Dipendenti per il Tuo Ex-Fidanzato?

Leggi di Chloe precedente post qui.

La mattina successiva, la mia mente è più chiara, la mia sbornia forte, ho chiamato Vic.

“Ehi, piccola.” Sembrava ridicolmente allegro. Spensierata. Mi trovavo su un triste strada di New York, e guardò negli occhi miei la sua auto, un biglietto per il parcheggio già bloccato sotto la sua tergicristalli.

“Non è possibile fare cose come questa.”

“Certo che posso.” La fiducia si estendeva in ogni sillaba, e perché non dovrebbe? Era di destra. Poteva fare qualsiasi cosa volesse. In Vic mondo, non c”erano preoccupazioni, senza conseguenze, senza ramificazioni negativi. Tutto e tutti possono essere acquistati; doveva solo trovare il giusto prezzo.

“No, non è possibile. Non voglio che questa vettura. Per inviare una persone di venire a prendere.” A un certo punto nel tempo, la sua gente era stata la mia gente. Avevo avuto i suoi dipendenti a prendere mio di lavaggio a secco, afferrare la mia spesa, a guidare la mia auto ubriaco a casa. Era stato l”atto di apertura per il resto della mia vita, una vita che non è mai accaduto. Una vita in frantumi, terribile pomeriggio.

“L”auto è nel tuo nome, Chloe.” La sua voce divenne più duro e testardo, l”autorevolezza di aver sbagliato l”effetto su di me.

“Metti le mani sul muro.”

Io non l”avevo messo in discussione, aveva messo le mie mani su foglia d”oro a muro, la mia talpa unghie a scavare in superficie, quando aveva eseguire le mani lungo la mia schiena, sulle corde del mio costume da bagno e il mio culo, le sue dita tirando il mio vestito a lato. Siamo stati in Hamptons, presso la sua azienda, il fragore di un centinaio di amici galleggiante su per le scale dal piano di sotto. “Vic,” mi disse dolcemente, la parola diventando un gemito come le sue dita avevano premuto tra le mie gambe.

“Chiudi la bocca e la faccia verso il muro. Io non riesco a vedere il tuo corpo un altro secondo senza di essa.”

“Qualcuno verrà al piano di sopra,” protestai.

“Quindi mi vedranno il cazzo la mia ragazza, non è così?” le parole sono dure come il suo cazzo, la spinta di lui, prendendo il mio respiro, le mie unghie scivolare giù il muro, le mie dita di presa la sedia ferroviario, che ha tenuto i miei fianchi e facilitato se stesso, poi spinta all”indietro.

“Gemere il mio nome, Chloe. Gemere il mio nome e dimmi quanto ti amo.”

“La amo”, io senza fiato, le mie grida in aumento in volume a quando ha lasciato allentato su di me.

E mi era piaciuto. Mi era piaciuto quando ha ordinato di me in giro. Aveva amato quando ha preso il controllo della mia vita e ha reso così facile per me. Aveva amato tutto quello che fino al momento in cui ho capito che cosa è il costo. Ho ingoiato il rospo e cercò di concentrarsi. La vettura. Che cosa si trattasse. “Non ho messo la macchina in mio nome, non l”avete fatto. Senza chiedere di me. Così risolvere il problema.”

“L”unica cosa che voglio risolvere è con noi”.

Ho chiuso i miei occhi. “Non è possibile risolvere noi, Vic. Siamo rotto passato”.

“Non posso risolvere nulla.”

“No Vic, non è possibile. Non è possibile comprare la fiducia. Non è possibile comprare di nuovo quello che hai fatto.”

“Ho fatto un errore. Uno sbaglio. Non potrò mai farlo di nuovo, Chloe. Mai.” La sua voce si spezzò sull”ultima parola e ho sentito la sincerità. Come sarebbe facile perdonare. A piedi da questo appartamento minuscolo e il mio lavoro di merda, come Nicole assistente e di nuovo in una vita di lusso e Vic braccio. E ogni giorno, mi chiedevo. Se era davvero dove ha detto che stava andando. Se aveva davvero bisogno di avere due telefoni cellulari. Se poteva essere attendibile.

“L”auto ha già un biglietto di parcheggio. Non mi posso permettere i biglietti per il parcheggio, non può permettersi l”assicurazione, non mi posso permettere qualcosa in più. Dannazione, Vic — inviare una persone a prenderlo!” La mia voce era stridula, le parole in preda al panico e rabbia.

“Chloe, amore, mi comprerò un posto per voi, io coprire le spese. Ho già parlato con Joey, che stanno ottenendo un salario per il vostro lavoro a Boston Lettere d”Amore, che vi aiuterà con—”

“Oh mio dio — STOP!” Ho urlato nel telefono, la mia voce raggiungimento di un passo non fosse raggiunto da quando ero un bambino. “SMETTERE DI AVVITAMENTO CON LA MIA VITA! NON HO BISOGNO DI PIU ” CON TE!” Rimasi senza fiato, avvincente bancone della cucina per il supporto e volevo riagganciare, non ha voglia di sentire la sua risposta, non ha voglia di sentire qualcosa di più di un segnale di linea. Ma io non ho aspettato e sentito solo silenzio su l”altra estremità. Ho bagnato le mie labbra e assunse un tono più calmo. “Vic, ti prego, ascoltami per una volta. Non voglio soldi, non voglio regali da voi. Io sto chiedendo a voi, si prega di stare lontano da me. Se mi ami, se hai mai amato me, si prega di rispettare il fatto che io non sono abbastanza forte per fare sempre quello che devo fare. Io non sono collegato con voi nel trailer. Io non dovrei rispondere alle vostre chiamate. Non avrei dovuto leggere la tua scheda. E io sicuramente non dovrebbe accettare questa vettura. Si prega di stare lontano da me. Si prega di non chiamare me. Per favore.” L”ultima parola è stata una finale di iniziare una conversazione che già mi aveva sulle ginocchia.

Quando finalmente parlò, era un Vic non avevo mai sentito prima. Uno rotto e tranquilla. “Io non posso stare lontano da te, Chloe. Ho provato”.

“La prova più difficile.” Io affondai il freddo pavimento della cucina. “Per favore”.

Ho bisogno di lui per stare lontano perché io, per conto mio, non potevo.

Lascia un commento