Si dovrebbe Crowdfund il Costo di Avere un Bambino?

Jessica Haley aveva un segreto che è stato rosicchiare via di lei — dopo anni di tentativi, lei e suo marito Sean, la sua fidanzata del liceo, è stato detto che non era a meno di 1 per cento di probabilità di concepire un bambino naturalmente. In un altro tempo, che potrebbe concludersi qualsiasi speranza di Melbourne, in Florida, la coppia ha avuto dei genitori. Ma questo è il 21 ° secolo, un momento di innovazione, sia per i trattamenti di fertilità, come la FIV e la per Internet, il potere di diffondere la parola. Jessica sarebbe utilizzare sia di quelle innovazioni nella sua missione per diventare mamma.

Jessica mantenuto i suoi problemi di fertilità privato, non anche per raccontare i suoi genitori. Ma anni di amici docce bambino e le domande di “Are you?” ha iniziato a prendere il loro pedaggio. Nel giugno 2011, ha pubblicato un link su Facebook. Era una pagina che aveva creato chiamato Aiutare il Haleys Avere un Bambino con un nuovo sito di crowdfunding chiamato Indiegogo.com dove amici e sconosciuti possono donare soldi verso l”utente creato delle campagne. La coppia la campagna ha cercato di raccogliere fondi per il costo della loro fecondazione in vitro.

Jessica, un direttore delle operazioni per un senza scopo di lucro che aiuta le persone alle prese con questioni della salute mentale, sentito parlare di Indiegogo, tramite un amico. Anche se il sito e rivale di Kickstarter sono stati poi diventando popolare con gli aspiranti artisti in cerca di finanziamenti per progetti creativi, Jessica aveva un”altra idea. “Ho pensato che se le persone possono raccogliere soldi per tutte queste cose, allora perché non raccogliere soldi per avere un bambino?”, lei dice.

Inizialmente, Jessica ha postato una raccolta di fondi obiettivo di 5.000 dollari, molto meno rispetto al totale di $16,000 lei e Sean realmente necessari per coprire i farmaci, uovo di recupero, visite mediche, e altri costi associati con la fecondazione in vitro. Gli amici e la famiglia sono stati i primi donatori per la loro campagna online, e presto donazioni arrivate da lungo perso amici che avevano sentito parlare della campagna tramite Facebook. Circa il 20 per cento del totale dei fondi è venuto da parte di perfetti sconosciuti che sono stati toccati dal Haleys” la storia e voleva aiutare. Le persone che con i loro problemi di fertilità inviato compassionevole e-mail, Jessica dice ha aiutato a capire che non era sola. Complessivamente, la pagina portato in $8,000 più di quattro mesi, un obiettivo più alto che il Haleys aveva impostato per coprire un pagamento che hanno scoperto che avrebbe bisogno di fare prima di poter iniziare il trattamento. Al di là di Indiegogo, parenti inviato controlli, la coppia scrimped e salvato, e hanno messo alcuni dei costi su una carta di credito. Jessica ha creato la pagina, nel giugno 2011, e ha incontrato il suo obiettivo di inizio FIV nel mese di ottobre.

Ma mentre il Haleys sono stati in grado di sfruttare la potenza del web per raccogliere fondi, inoltre, ha lasciato aperti alle critiche. “Ero a tale sconfitto punto nella mia vita”, Jessica dice circa il periodo da lei trascorso la raccolta di fondi online. “Strangers i commenti pubblicati sulla nostra pagina e ci ha inviato messaggi diretti che erano dure. E “una delle cose che ho lottato con”, ammette. “Non voglio mai sentire in colpa per vivere la gravidanza o per avere un figlio che somiglia a mio marito. Se il braccio è rotto e si può andare a un medico che può risolvere il vostro braccio, nessuno dice nulla. Ma se io dico che il mio utero è rotto e voglio farlo fisso, [pensare] c”è qualcosa di sbagliato.”

Molti genitori su siti come Indiegogo, sono di fronte a domande come, “Se non può permettersi di fare la FIVET, come ci si può permettere un bambino?” o commenti come, “adotta Giusto, invece.” Una aspirante mamma che è paralizzato dalla vita in giù e usa una sedia a rotelle rivolto al crowdfunding ed è ora in attesa di un bambino attraverso la maternità surrogata. Più commentatori ha detto che la sua disabilità voleva dire che lei non dovrebbe avere un bambino, perché lei non sarebbe in grado di prendersi cura di esso in seguito. Un altro ha scritto, “da quando è diventato bene di chiedere virtuale estranei a fondo le cose che si desidera? Vorrei una casa più grande, una macchina nuova, e a un safari in Africa. Peccato che non se lo possono permettere. Così è la vita.”

Indiegogo, co-fondatore di Danae Ringelmann riconosce che questi commenti può essere difficile. “La raccolta di fondi online è nuovo per persone,” dice. Essa incoraggia la vorresti-essere una raccolta di fondi a concentrarsi sul positivo e a toccare il loro Cliente Felicità Team, il cui compito è quello di interagire con gli utenti e tenerli da dare.

Dopo un solo turno di fecondazione in vitro, la Haleys ricevuto la notizia che avevo sognato — la FIV ha funzionato. A differenza di molti di Indiegogo altre campagne, Jessica pagina non aveva portato a un auto-pubblicato il romanzo o di un progetto fotografico. Aveva portato in un essere umano. Ha annunciato la notizia della sua gravidanza a nove settimane, prima che il 12 la maggior parte dei medici consiglia, perché ha creduto che lei era dovuta a gente che ha tagliato a. Ha anche sentito obbligato a condividere con lei Indiegogo seguaci alcune delle più gorier dettagli della sua fecondazione in vitro, come il fatto che lei ha dovuto ottenere ormone colpi nel culo o le specifiche di come molti embrioni sopravvissuti di raccolta. Il modo in cui l”ha visto, non era solo il Haleys” propria storia e del lieto fine — è stato, per tutti, che l”ha aiutata. Il loro figlio, Landon, è nato il 7 aprile 2012.

Il Haleys credere Landon era l”America e crowdfunded bambino. Ora, Indiegogo e siti simili, come GoFundMe e Fundly regolarmente pagine da persone che sperano di diventare genitori per la raccolta di fondi per pagare per l”adozione, fecondazione in vitro, o la maternità surrogata. Kickstarter, tuttavia, ha sempre avuto una politica contro tali campagne. (Jessica inizialmente tentato di usare Kickstarter, ma passato a Indiegogo.) Kickstarter richiede, inoltre, campagne di essere completamente finanziato prima il crowdfunder ottiene il denaro, mentre altri siti di consentire alle persone di mantenere ciò che è stato sollevato. Indiegogo, dice che il suo piano fin dal primo giorno è stato quello di lasciare la porta spalancata. “La nostra convinzione è che le persone dovrebbero finanziare ciò che conta per loro,” Ringelmann dice. “Nessuna regola, nessuna applicazione. La Haley baby campagna dimostrato l”importanza di una piattaforma aperta.”

Il numero di “eventi della vita” campagna su Indiegogo (tra cui il crowdfunding per la FIVET, la maternità surrogata, e l”adozione dei costi, così come le cose come matrimoni, viaggi di nozze, spese mediche e spese funerarie) è saltato il 30 per cento tra il 2013 e il 2014. A causa di questa crescita, nel mese di dicembre, Indiegogo, ha lanciato un sito stand-alone, Indiegogo, la Vita, solo per questo tipo di campagne.

Una critica comune è che le molte campagne di crowdfunding in competizione per l”attenzione, si può iniziare ad assomigliare a un American Idol audizioni, con tutti in lizza per il più straziante storia in ordine di punteggio ottenuto voti … o, in questo caso, di dollari. Le storie sono di solito scritti da una donna che va in a volte straziante dettaglio circa i suoi problemi di salute, problemi di concepire, e come triste si sente quando vede i suoi amici con i loro bambini. Molti link ai blog personali, Facebook pagine, o Twitter. E anche quando le campagne di raggiungere il loro obiettivo, come il Haleys” fatto, in queste pagine — che dispongono di dettagli di un concepimento, adozione, o di origine genetica — può rimanere su Internet per sempre, per chiunque, di accesso, di un fatto che Indiegogo, sito afferma chiaramente. Elisabetta Yuko, Ph. D., un bioeticista presso la Fordham University che studia reproductive ethics e cambia la natura della gravidanza, attenzione potrebbe essere il crowdfunders di tenere il bambino e di identità di dati personali off siti.

Candace Wohl, la cui figlia Grayson è stato recapitato tramite una madre surrogata nel mese di giugno 2014, usato GoFundMe di raccogliere circa $2,600 — una piccola frazione del totale, lei e il marito. In cima a quello, ha venduto collane su Etsy, tenuta garage di vendita di oggetti donati da amici e familiari, e collaborato con un ristorante locale, una raccolta di fondi. “Ci sono un sacco di idee sbagliate — la gente pensa che se lei non può permettersi di avere il bambino, che non può permettersi di prendersi cura di uno di loro,” dice. “Mentre la crescita dei bambini i costi di cura di giorno può essere diffuso negli anni, la fertilità costi sono immediati. “La maggior parte delle persone non hanno il denaro in cassa.”

Anche se Candace e suo marito piacerebbe avere almeno un altro bambino, non il piano di fund-raising. “Moralmente, non mi sento bene con quello. Abbiamo raccolto per il nostro bambino. Aggiungendo un altro per la nostra famiglia non è responsabilità di altre persone. Che estendere la mia mano troppo.” Due anni dopo aver Landon, il Haleys accolto un secondo figlio, Declan, una felice sorpresa che è nato senza l”aiuto di trattamenti per la fertilità. Il Haleys scherzosamente chiamare il loro figlio più giovane di loro BOGO [buy one, get one] Bambino.

Jessica ha salvato locali notizie su di lei crowdfunding sforzi e dei piani di mostrare a Landon, un giorno, in modo che si può capire le circostanze insolite dietro la sua nascita e in modo che entrambi i ragazzi possono vedere come disperatamente i loro genitori hanno voluto loro. Lei e Sean hanno pagato anche loro dono in avanti con una donazione online di crowdfunding campagne di coppie che cercano di concepire.

Nonostante le critiche e le acque torbide della condivisione di dettagli intimi con gli estranei, Jessica non mi pento di una cosa. “Tre anni fa, sono stato fino alle 2 di notte, ottenendo una FIVET colpo. Questa mattina, sono stato fino alle 2 di notte con mio figlio. L”unica ragione di questo è accaduto è che più di 100 persone hanno donato.”

Questo articolo è stato originariamente pubblicato come “Che Crowdfunds un Bambino” nel mese di febbraio 2015 problema di Cosmopolitan. Fare clic qui per ottenere il rilascio su iTunes store!

Lascia un commento