Sono Caduto nell’Amore Con una Donna in fin di vita

Per gentile concessione di Mike Hughes

Mike Hughes è caduto nell’amore con Carly quattro mesi prima della sua morte. Carly Hughes (hanno lo stesso cognome) a soli 23 anni quando le fu diagnosticato un gastro-esofagea cancro. Mike, un amico di Carly, dal college, venne a farle visita in ospedale. Queste visite trasformata in notte di trattative, una storia d’amore sbocciata, e piani per il futuro.

Quando Carly scomparso Feb. 17, 2013, Mike e Carly madre, Irene Vouvalides, incanalata il loro dolore in una carità di Carly e onore. Carly Fondazione Bambini di benefici Sacra Famiglia Scuola, un svantaggiati scuola elementare in Mississippi che Carly visitato due volte, mentre lei studiava educazione al Boston College. La fondazione, inoltre, raccoglie fondi per la digestione la ricerca sul cancro.

Mike condivide la sua storia circa le gioie di irrazionale amore, imparare a vivere con la perdita, e l’importanza di mantenere Carly memoria viva.

Quando ho incontrato la prima volta Carly nostro primo anno al Boston College, ero un po ‘ paura di lei. Carly ha sempre avuto una personalità molto forte. Lei è energico, intelligente, bello, e sapeva quello che voleva — e quasi sempre ottenuto quello che voleva. Ero ancora molto timido. Abbiamo datato per circa due settimane, ma ha finito per essere troppo per me.

Ma siamo rimasti buoni amici e appeso fuori tutto il tempo. Siamo diventati più vicino durante il nostro anno da junior. I suoi genitori, recentemente divorziato, e i miei erano appena separati. Abbiamo parlato molto su quello che stiamo attraversando. Ci potrebbe essere triste, arrabbiato, e onesti su tutto, perché è stata una esperienza condivisa.

Durante l’estate prima del nostro anno da junior, Carly è andato su un viaggio in Mississippi per volontari presso la Santa Famiglia, la Scuola, che è il più antico Afro-Americano scuola Cattolica negli Stati Uniti. Era il tipo di scuola che non dispone di un parco giochi, libri nuovi, o anche di base dei materiali di consumo. Carly è caduto in amore con i suoi studenti, e lei mi ha convinto a tornare con lei l’estate seguente. Era una delle tante volte Carly sarebbe responsabile per avermi aperto gli occhi alle cose nuove. Sono cresciuto in una bolla di Westchester, New York. Andando giù di lì per vedere i bambini con così poco che sono così intelligente e desideroso di imparare è un’esperienza incredibile.

Dopo la laurea mi sono trasferito a New York City e Carly ha soggiornato a Boston. Siamo rimasti in contatto come amici — Facebook, testi, telefonate. Lei mi ha chiamato, quando tornava a casa da un viaggio con la famiglia alle Hawaii nel mese di luglio 2012. Lei era venuta a New York per un viaggio di lavoro e per visitare un chirurgo vascolare presso la Columbia University Medical Center, che stava andando a controllare le sue gambe, che erano stati i crampi. Voleva incontrare dopo l’appuntamento con il medico e prendere il caffè o qualcosa del genere.

Più tardi, ho ricevuto una telefonata da sua madre, Irene, che stava andando in chirurgia. Hanno trovato coaguli di sangue nelle caviglie, e avevano viaggiato nei suoi polmoni. Carly ha finito per avere più interventi chirurgici per rimuovere i grumi. E poi hanno trovato un tumore.

Sua madre ha scoperto di prima, e mi ha chiamato il nostro amico Marco per dirci che era il cancro. Ho lasciato il lavoro immediatamente di venire in ospedale. Irene ci ha voluto essere lì quando Carly scoperto così lei avrebbe tutto il supporto possibile. Era un venerdì sera, due giorni prima di Carly 24 ° compleanno.

Sono andato a ogni appuntamento con il medico che ho potuto, e ho speso un sacco di tempo a casa di sua madre a New Jersey, dove viveva in quel periodo. Vedendo Carly rapidamente diventato la cosa che ho guardato avanti per la maggior parte ogni giorno.

Dopo un paio di settimane, la nostra amicizia ha iniziato a sentirsi diverso. Siamo andati a cena e un film, e c’era una vibrazione nell’aria per tutta la notte. Siamo stati in genere di allontanarsi dall’amicizia in qualcosa di diverso, e abbiamo finito per baciare quella notte.

Non c’è modo razionale per convincersi che l’avvio di un rapporto con qualcuno che è stato appena diagnosticato un cancro è una buona idea. Sapevo che era pazzo. Questa era la stessa ragazza che mi terrorizzava al primo anno di università, con la sua fiducia, intelligenza e bellezza. Ma ora quei tratti mi ha attirato verso di lei. Ciò che ha reso più facile è che era difficile dire che Carly è realmente malati. Lei era sempre frizzante, energico e positivo.

Abbiamo deciso di vedere dove le cose sarebbero andate, ma Carly stabilito una regola: “non Siamo autorizzati a cadere in amore fino a quando sono tornato a Boston e hanno battuto questa stupida malattia. Le cose non possono ottenere troppo serio prima di allora.” Si sentiva come se la sua vita era in attesa. Avevo paura di non essere una distrazione. Volevo essere incentrata esclusivamente sulla lotta contro il cancro.

Abbiamo cercato di prendere lento, ma abbiamo passato più tempo insieme. Non ci volle molto per i muri che abbiamo costruito intorno a noi a venire giù. Eravamo già amici, così abbiamo saltato tutti coloro imbarazzante di prima data di conversazioni e parlato i dettagli intimi della nostra vita. Mi ricordo una sera stavamo andando a vedere un film in New Jersey. Il primo teatro è stato chiuso. Poi abbiamo guidato per un secondo, e il film è stato venduto fuori. Poi siamo andati a teatro in un centro commerciale di tutta la città. Stavamo guidando e parlando per più di un’ora. Ho appena iniziato a ridere. Non serviva a niente. Siamo stati in esso.

Abbiamo mantenuto segreta la relazione da parte di amici, e lei ha rifiutato di chiamare me il suo fidanzato. Era diventato frustrante, a volte, e abbiamo avuto una discussione su di esso la Vigilia di Natale. Ho lasciato la sua casa, piuttosto sconvolto. Mi ha mandato una e-mail più tardi quella notte. Lei ha detto che era più felice di quelli passati pochi mesi che non lo sia mai stata. Si sentiva come se stessa, quando eravamo insieme. E lei ha detto, “penso che sarebbe sbagliato non ammettere a me stesso che io sono la tua ragazza.”

Quando gli ho detto “ti amo”, lei sembrò confuso. Poi finalmente disse: “va bene. Devi solo sapere che io non sono pronto a dire che ancora tornato.” Tre giorni dopo, mentre siamo sdraiati nel suo letto, per addormentarmi, ho sentito il suo sussurro “ti amo anch’io.”

Le cose si muovono molto più velocemente quando sei in quella situazione. Quando sei seduto in una sala dell’ospedale di ascolto ai medici di andare oltre il piano per la chemioterapia e le radiazioni, il rapporto è di sviluppare molto più velocemente di quanto si farebbe normalmente.

Da gennaio, il cancro si era diffuso, e ha avuto un intervento chirurgico per rimuovere il suo stomaco. Lei era in recupero per due settimane in ospedale, e ho trascorso la maggior parte del mio tempo. Un sacco di persone associano essere in ospedale con l’essere infelice e triste. Ma lasciare il lavoro per trascorrere tre o quattro ore al giorno con Carly sono le parti migliori dei miei giorni. Infermieri è venuto dentro e fuori, ma abbiamo speso un sacco di tempo a guardare dei film o passeggiate intorno all’ospedale e solo parlando. Abbiamo avuto così tanti piccoli momenti insieme che ci ha fatto crescere più vicino. Tutto ciò che sentiva così di destra.

Io non credo che lei sapeva davvero estremità di quello che stava succedendo. Certamente non. Quando hanno descritto per la prima volta, non hanno messo un palcoscenico su di esso. Poi è stata classificata come la terza fase. Quindi la fase quattro. E ‘ come qualcosa che si vede in un film in cui il medico arriva e dice: “Hai tre mesi di tempo per vivere.” Non sembra vero. E Carly non l’acquisto. Non abbiamo mai parlato della possibilità della sua morte. Non è mai stata un’opzione per lei. Lei è estremamente volitiva persona. Ci sono stati momenti in cui lei era spaventata, ma non sulla morte. Aveva paura di quello che stava sacrificando mettendo da parte la sua vita per un altro anno.

Ho avuto un viaggio in Africa previsto con mio padre. Stavamo andando a scalare il Monte Kilimanjaro. Carly è di iniziare un altro ciclo di chemio così come mi è stata data prevista per la partenza. Io le ho detto che vorrei annullare il viaggio, ma lei non avrebbe sentito niente. Lei mi ha detto, “Questo è qualcosa che devi fare. Non preoccuparti per me. Io.”

Quando mi è stato scalato la montagna, Carly era con me. E ‘ stato difficile sia fisicamente che mentalmente. Ma ho continuato a pensare a tutto quello che stava combattendo, e come lei è rimasta in positivo, mai una volta si lamentò, e mai sentito dispiaciuto per se stessa. Che mi ha spinto. Non ce l’avrei fatta senza di lei.

Ero all’aeroporto in attesa del mio volo di ritorno, e ho sentito un pozzo nel mio stomaco. Ero più la nostalgia di quanto io possa mai ricordare. Non avrei mai immaginato che mi piacerebbe perdere Carly così tanto. Mio padre chiese a un uomo vicino a noi di prendere in prestito il suo telefono. Mio nonno era molto malato, e ha voluto verificare in prima siamo saliti a bordo del nostro volo di ritorno. Guardavo mio padre e vide le lacrime che rigavano il suo volto. Ho chiesto, “che Cosa è successo? Cosa c’è di sbagliato con il nonno?” I suoi occhi lentamente si alzò dal telefono cellulare, e si sforzò di dire, “non È il nonno. È Carly.”

Mi crollò a terra come se gli avessi sparato. Tutto intorno a me è andato in bianco, completamente tranquilla. Non riuscivo nemmeno a piangere.

Il pensiero non è mai attraversato la mia mente che Carly, sarebbe morto. Avevo appena parlato con lei tre giorni prima, e lei era la sua energia. Lei stava parlando di qualcuno che ha incontrato in chemio che aveva la stessa malattia, e che le batteva forte. Lei è stato ispirato. Abbiamo parlato di brevi vacanze insieme, in visita a sua zia, nel Vermont, e ottenere un appartamento a New York. Alla fine della conversazione, ho detto addio e lei rispose: “No. Non addio. E ‘ ci vediamo più tardi.” E poi abbiamo appeso.

Irene poi mi ha detto quello che è successo. Carly era a casa quando è svenuta in bagno, in braccio alla sua mamma. Hanno chiamato il 911, e Carly è morto poco dopo l’arrivo in ospedale.

Era solo per quattro mesi tra il momento Carly è stato diagnosticato e quando passava. Io sono una persona migliore per quei quattro mesi. Se avessi saputo che stava per passare in quattro mesi, avrei fatto di tutto allo stesso modo. Anche devastato, come ero, ho avuto rimpianti.

Forse io non sarei andato in Africa. Io continuo a lottare con il fatto che non c’ero. Non credo che potrò mai completamente a ottenere oltre che. Una parte di me è davvero grato che io non l’ho visto succedere, perché io sono stato traumatizzato. Ma una parte di me si augura avrei potuto essere lì per lei in quei momenti.

Circa una settimana dopo la sua morte, Irene e ho iniziato a parlare di fare qualcosa per onorare Carly. Irene era diventata la mia seconda famiglia. A volte ci sarebbe voluto del tempo insieme per sfogare le nostre frustrazioni o mostrare le emozioni siamo stati mantenere il segreto da Carly. Ci fosse il nostro gruppo di supporto.

Abbiamo voluto mettere Carly spirito a qualcosa di buono. Abbiamo iniziato a parlare di Sacra Famiglia Scuola. Carly ha amato questo luogo. Anche quando era in ospedale, è stato l’invio di donazioni, e pensare a come sarebbe tornato di nuovo e di aiutare in qualche modo.

Carly superato nel mese di febbraio, e abbiamo avuto Carly Fondazione Bambini e correre Maggio e ho iniziato a ricevere donazioni entro un mese. Uno dei nostri amici dai tempi dell’università ha organizzato un team per correre una maratona per la fondazione. È andato da noi due per 45 persone, e abbiamo raccolto quasi $10.000 da quel singolo evento. Un altro uno dei nostri amici ha creato il sito web. La maggior parte di Carly e gli amici più stretti sono coinvolti in qualche modo. È stato un modo per noi di canale, il nostro dolore e dare uno scopo.

Ciò che amo di più sulla fondazione è che le forze di tante persone Carly amato a venire insieme per una causa comune. Io non sono sicuro che sarebbe accaduto senza questo fondamento. Io voglio stare vicino a queste persone, e voglio sentirmi libera di parlare di Carly, anche quando i ricordi sono dolorosi.

Come si fa a descrivere a nessuno quanto quattro mesi di relazione cambiato radicalmente te come persona? E come si fa a continuare a essere quella persona quando la persona che ha aiutato la forma che è andato? Ho sempre pensato che l’amore significato è curato profondamente su l’altra persona che era con. Carly mi ha mostrato che è stato più di questo. Esso consente di essere veramente te stesso. Ti spinge fuori della vostra zona di comfort. Ti fa a disagio, e ti irrazionale. Inoltre non morire con quella persona. Vive e continua ad ispirare. Esso incoraggia a continuare a spingere te stesso e a diffondere l’amore per le persone, come molti come si può.

Correzione: Una precedente versione di questo articolo ha dichiarato che Carly tornato da un viaggio con la famiglia alle Hawaii nel mese di luglio 2013. Tornò nel luglio 2012. Questo è stato corretto.

Lascia un commento